Bootstrap
#

Sulla Nogherazza
Ristorante & Locanda

Creare nuove tradizioni.

Nogherazza nasce come tenuta di famiglia. Trent'anni fa, Andreas Miari-Fullcis l'ha creata per essere un'oasi nelle Dolomiti bellunesi. Il signor Miari-Fullcis è un discendente del Conte Giacomo Miari-Fulcis e la principessa Lucrezia Corsini, il cui matrimonio ha unito la tradizione della terra bellunese a quella delle campagne umbre e toscane.

Nel 2010, tre amici di lunga data hanno assunto la gestione dopo anni di lavoro insieme alla Nogherazza. Questi tre amici sono Luigi, Daniele e Giovanni.

Da allora hanno fatto propria la Nogherazza, creando la loro personale versione della classica ospitalità bellunese.

#

Cresciuto dalla terra

Gli chef di Nogherazza si ispirano ai classici della cucina italiana e bellunese. Questo inizia con ingredienti di qualità.

Tutti i piatti sono preparati con cura per esaltare i frutti della terra.

#

L'autenticità tradizionale

Affettati e formaggi locali, risotto al Piave vecchio, tagliata, cervo, grigliata e casunziei sono solo alcune delle proposte che troverete nel menu à la carte, che varia a seconda delle stagioni.

#

La tecnologia incontra la tradizione

Dal rilevamento giornaliero delle scorte alle revisioni trimestrali, la gestione dell'inventario è cruciale per i profitti di qualsiasi azienda.

Nogherazza si affida a Fillet per la gestione intelligente dell'inventario.

In evidenza sulla rivista L'Espresso

#

Nogherazza è stato pubblicato sul settimanale L'Espresso, una delle più importanti testate giornalistiche italiane.
Dalla sua fondazione a Roma nel 1955, è tuttora una delle più importanti testate giornalistiche italiane.
Tra i giornalisti e collaboratori de L'Espresso figurano Umberto Eco, Emanuele Pirella e l'economista Jeremy Rifkin.

Sulla Marta d'Oro

Il coraggio di investire in tempo di crisi.

Nogherazza continua a creare nuove tradizioni: Nel 2021, Luigi, Daniele e Giovanni hanno ampliato la loro attività riaprendo Marta d'Oro, uno storico ristorante bellunese chiuso a causa della pandemia.

Una volta rilevato, si sono messi al lavoro per togliere la polvere e riparare la terrazza esterna. Ora Marta d'Oro è di nuovo in attività e propone una rivisitazione dei piatti tradizionali.


“Crediamo sia il momento giusto per investire, perché crediamo nella ripresa totale, siamo fiduciosi."

Luigi, Daniele e Giovanni